Il posto dell’arte nella medical education

54515155_2055399161425826_5410853873139056640_n

Un numero open access della rivista Senses and Sciences dedicato a riflettere sul ruolo dell’arte nella medical education. Tra i contributi proposti anche un articolo del filosofo Alessandro Franceschini che mette in luce come l’osservazione attiva dell’arte risulta essere particolarmente significativa per favorire il benessere stesso dei professionisti della salute e lo sviluppo delle competenze specifiche che li riguardano.

Continua a leggere

Sclerosi multipla, le comunità online aiutano i pazienti

Condividere la storia della propria malattia è di grande supporto per i pazienti con Sclerosi Multipla. L’analisi condotta da Roche Italia insieme a Digital Narrative Medicine dice che le comunità digitali rappresentano uno strumento di conforto utile per l’efficacia della cura. Maggiori notizie nell’approfondimento de la Repubblica.

Continua a leggere

“Medicina narrativa” di Rita Charon: leggere con cura

Rita Charon viene tradotta in italiano, per Cortina Editore, grazie al lavoro di Micaela Castiglioni e Christian Delorenzo. La medicina narrativa, negli Stati Uniti e anche in Italia, in questi anni è cresciuta, ma attraverso questa pubblicazione è possibile riscoprirne le origini e il cuore pulsante. La recensione di Francesca Memini della Società Italiana di Medicina Narrativa.

Continua a leggere

Master universitario in Medical Humanities

unimore

Sono aperte le iscrizioni al Master Universitario di I livello in Medical Humanities promosso dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia sotto la direzione dei professori Stefano Calabrese e Anna Dipace. Per tutte le relative informazioni e il bando, è possibile consultare il sito dell’Ateneo.

Continua a leggere

Dove si nasconde la salute

“Che cosa significa la malattia per la medicina?” è la domanda che si pone, oggi, il sapere medico strumentale. “Che significato ha la malattia per il malato?” era, al contrario, la questione che interessava Victor von Weizsäcker e altri importanti autori nel campo delle Medical Humanities.

Continua a leggere