eventi

Medicina Narrativa: applicazioni cliniche in oncologia

Il 25 ottobre a Roma, presso il The Church Palace di Via Aurelia 481, si terrà il convegno medico-scientifico “La pratica dell’oncologo dal primo colloquio alla gestione delle tossicità, passando per le scelte terapeutiche”, del quale è responsabile scientifico la dott.ssa Alessandra Fabi, della Divisione Oncologia Medica dell’IFO.

Particolarmente significativa la scelta degli organizzatori di dedicare alla medicina narrativa la relazione di apertura, affidata alla dott.ssa Maria Cecilia Cercato. Un modo questo per segnalare l’importanza di integrare l’approccio narrativo per la personalizzazione del percorso diagnostico-terapeutico in oncologia.

Leggi il programma completo del convegno.

L’uso della narrazione (digitale) nella pratica clinica

di Alessandro Franceschini *

mednar

Spesso quando si parla di Medicina Narrativa, ho l’impressione che non si capisca bene a cosa ci si voglia riferire. Gli usi della narrazione in medicina, sono infatti molteplici e, nonostante le linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità abbiano cercato di disambiguare il termine, si riscontra ancora una certa difficoltà nel far convergere diverse scuole di pensiero.

Io ritengo che, in riferimento specifico alla pratica clinica, la narrazione dovrebbe rappresentare un elemento in più attraverso il quale i curanti accedono a notizie sulla storia del paziente, che permettono loro di qualificare ulteriormente la relazione di cura e, soprattutto, di effettuare diagnosi più veloci e precise e di personalizzare l’intervento terapeutico facendolo risultare più appropriato ed efficacie. Continua a leggere